Microsoft dice che ogni volta che si compra un Mac si paga una tassa ad Apple. Ma si puo’ dire analogamente che ogni volta che si compra un pc con installato windows, si paga una tassa a Microsoft. Con Linux e OpenOffice la stragrande maggioranza degli utenti di computer potrebbero risparmiare la Microsoft tax e per di piu’ non avere piu’ problemi di virus!!!!

Posted in Me.

Ogni anno il freddo dell’inverno miete vittime tra i senzatetto.

Possibile che la chiesa, con tutti i beni immobili che ha distribuiti sul terrirorio, non riesca a dare rifugio a quei disperati senza abitazione? Almeno nei mesi piu’ freddi?

A Roma repubblica.it dice “Il freddo fa tre vittime in pochi giorni a Roma due barboni morti nella notte”. Sapete se il fastoso Vaticano organizza qualcosa per i senza tetto?!?!?!

Posted in Me.

Lentamente muore

Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine, ripetendo ogni
giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca, chi non
rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su
bianco e i puntini sulle “i” piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno
sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti
all’errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul
lavoro, chi non rischia la certezza per l’incertezza, per inseguire un
sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai
consigli sensati. Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi
non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso. Muore lentamente
chi distrugge l’amor proprio, chi non si lascia aiutare; chi passa i
giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi non
fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli
chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di
respirare.
Soltanto l’ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida
felicità.

(P. Neruda)

Posted in Me.

8queens

“The eight queens puzzle is the problem of putting eight chess queens on an 8×8 chessboard such that none of them is able to capture any other using the standard chess queen’s moves. The queens must be placed in such a way that no two queens would be able to attack each other. Thus, a solution requires that no two queens share the same row, column, or diagonal. The eight queens puzzle is an example of the more general n queens puzzle of placing n queens on an n×n chessboard, where solutions exist only for n = 1 or n ≥ 4… ” [Wikipedia]

Below my solution using ERLANG (very strong for concurrent programming, used by Ericsson, Facebook, Amazon,Google,..) with List comprehensions and suggestions from other sites

Continue reading

Posted in Me.

* Lawyer: “Doctor, before you performed the autopsy, did you check for a pulse?”
* Witness: “No.”
* Lawyer: “Did you check for blood pressure?”
* Witness: “No.”
* Lawyer: “Did you check for breathing?”
* Witness: “No.”
* Lawyer: “So, then it is possible that the patient was alive when you began the autopsy?”
* Witness: “No.”
* Lawyer: “How can you be so sure, Doctor?”
* Witness: “Because his brain was sitting on my desk in a jar.”
* Lawyer: “But could the patient have still been alive nevertheless?”
* Witness: “Yes, it is possible that he could have been alive and practicing law somewhere.”

Posted in Me.